Cantautore e interprete

Il 19 aprile 2013 lo storico critico musicale Mario Luzzatto Fegiz scrive su Sette e sulla sezione “Fegiz Files” del Corriere della Sera:

“Andatevi a vedere su Youtube “Crisi Superstar”, fra cabaret e canzone d’autore sulla crisi globale. Il disco è sostenuto da Via del Campo 29 Rosso, la “casa dei cantautori genovesi” che sorge nel cuore del centro storico di Genova nella famosa via resa celebre da Fabrizio De André. Nell’album spicca anche un’altra canzone “Il Valzer del Cappellaio Matto”, una stralunata forma espressiva fra cartone animato e caffé concerto. Curiosa e Spettacolare”.

Biografia artistica
L’estensione vocale

Biografia artistica

Marco Andrea di Noia nasce a Milano il 4 luglio 1980. Disegna, dipinge, scrive poesie e componimenti satirici sin dall’infanzia.

Durante gli anni universitari inizia a collaborare come giornalista, viaggia on-the-road per l’Europa, e si esibisce come interprete solista e front-man di band rock, vincendo un concorso canoro a Cardiff, da unico partecipante non proveniente dall’UK.

In quegli anni, con il chitarrista Giulio Nenna, fonda i Claryon, band di musica inglese e italiana.

Di ritorno da un semestre di ricerca accademica nel Regno Unito (Oxford e Cardiff, 2008), fa confluire la passione per il canto in quella per la scrittura e l’arte in generale.

Così, dopo un passaggio su RaiUno, ospite del compianto Fabrizio Frizzi per la sua particolare estensione vocale, nel 2009 idea il progetto cantautorale “Rock ‘n’ Folk Metropolitano” che, dopo pochi mesi, si concretizza nella pubblicazione di un singolo Amore Teutonico (2009, Buona Suerte/Jinsai) e, quindi, nella produzione di un mini cd di quattro brani, lavorati negli studi dell’Abramo Allione (2010), etichetta che è diventata coeditrice, insieme a Gruppo Curci e Il Chiosco, della traccia Hollywoodiano.

L’ep, per ragioni extra-artistiche, non trova pubblicazione, ma dal progetto emerge il brano In Parlamento, colonna sonora ufficiale delle raccolte di firme “Basta Casta” (2011) e “Sardegna contro il Porcellum” (2012), e trasmesso dal TG Nazionale di RAITRE.

Dal 2011 al 2013 Marco viene selezionato per sei edizioni consecutive di Autopalco, evento live vetrina per emergenti, ideato dal maestro Bruno Santori (direttore Orchestra Sinfonica di San Remo); inoltre si esibisce innanzi al consiglio della Provincia di Milano, al Gerundium Fest e in altri festival lombardi.

Nel luglio 2012 viene invitato a Lovere, come artista di testa della prima delle due giornate dei festeggiamenti per il 25esimo compleanno del periodico orobico Araberara; manifestazione a sfondo culturale che ha visto la partecipazione di Andrea Mingardi, Claudia Koll, Giorgio Fornoni, Davide Sapienza e altri noti personaggi di sport, musica e giornalismo.

Nel dicembre 2012 la MC Harmony pubblica l’album “Marco di Noia”, che annovera la partecipazione di musicisti storici tra cui Manlio Cangelli (Amii Stewart, Pierangelo Bertoli, Riccardo Fogli, Scotch…), Fulvio Monieri (Edoardo Bennato, Riccardo Fogli, Equipe 84…) e Joe La Viola (Tullio De Piscopo, Cico Cicognani, Eugenio Mori…). L’album guadagna il sostegno di Via del Campo 29 rosso, negozio situato nella via cantata da Fabrizio De André, e riferimento per i cantautori di scuola genovese, che gli concede la possibilità di pubblicare il proprio marchio sul cd.

Con Laura Monferdini all’ingresso di Via del Campo 29 Rosso a Genova.

Il videoclip di “Rema!”, uno dei sei brani che compongono il cd, viene registrato a Camogli, con la regia di Fabio Bastianello (film “Secondo Tempo”) e la partecipazione straordinaria di Gloria Anselmi (attrice televisiva, teatrale e cinematografica, con partecipazioni in film di Antonio Albanese, Massimo Boldi e Cristian De Sica).

Il video di “Rema!” e l’album “Marco di Noia” vengono presentati il 16 dicembre nel barcone sul Naviglio delle Scimmie, storico locale di musica live di Milano, attraverso un concerto acustico con al piano Vincenzo Gardani, e gli special guests Manlio Cangelli, Andrea Buccella (Anyma), Kron (RedWest), Pamela Manzo (Electriciy) e Vincenzo Marabita. La serata “sold out”, in mediapartnership con Outune.net e moderata da Salvatore Todaro (direttore di Milano Post), è stata patrocinata da Via del Campo 29 rosso.

Nel febbraio 2013, con la regia di Fabio Bastianello e la partecipazione speciale del comico Roberto de Marchi, esce il video del singolo radiofonico “Crisi Superstar“. La clip viene presentata in anteprima dal sito di Max/La Gazzetta dello Sport, durante la settimana delle elezioni politiche.

Il mese successivo marco viene ammesso tra i finalisti, sezione testo-canzone, del Premio Letterario InediTo, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Torino, ricevendo la “Menzione Speciale” per il testo de Il Ponte sulla Drina brano inedito, non ancora pubblicato.

Pochi giorni dopo, il suo secondo live alle Scimmie viene segnalato dalle pagine milanesi di Corriere della Sera, La Repubblica, Metro, DNews ecc.

Il 13 aprile 2013 Marco festeggia il patrocinio del cd da parte di Via del Campo 29 Rosso proprio nel capoluogo ligure. Accompagnato da Vincenzo Gardani, al piano, e dalla voce di Pamela Manzo, si esibisce in concerto nella Casa dei Cantautori Genovesi, tra vinili e manoscritti storici e le chitarre di De André e Tenco. La data all’emporio-museo di Via del Campo viene segnalata da Comune e Provincia di Genova, e dalle pagine locali di La Repubblica, La Stampa, Il Giornale, Il Corriere Mercantile e Il Secolo XIX.

Nell’aprile 2013 Bollettino Edizioni Musicali, di Riccardo Vitanza diventa coeditrice del mini-album.

A maggio Marco viene chiamato a presentare l’album a Uno Mattina su RaiUno.

Il 4 luglio, in occasione del suo compleanno, Marco presenta al Just Cavalli di Milano, il video de “Il Valzer del Cappellaio Matto” pubblicato in anteprima web da Quotidiano.net (QN). All’interno del video, per la regia di Fabio Bastianello, recita anche l’attore televisivo Francesco Sblendorio, che è anche il produttore esecutivo del filmato.

Sempre Sblendorio prenderà parte, come attore, anche al video de “L’Arte di Arrangiarsi”, registrato presso il locale Scimmie di Milano e arricchito dal cammeo dello storico proprietario Sergio Israel. Pubblicato nel maggio 2014, il video prodotto da MelaStudio, con la regia del cantautore e di Marco Ostinelli, dà immagine all’omonimo brano, edito e prodotto da MC Harmony, che vede la partecipazione del contralto/mezzosoprano naturale Andrea Cattaneo.

Con Monica Carletti, Vince Tempera, Stefano Cucchi e Andrea Messieri.

Dopo alcuni mesi “sabbatici”, Marco è nuovamente al lavoro per un progetto di album inedito, composto con il Maestro Stefano Cucchi. All’arrangiamento del primo brano ha contribuito anche il grande Vince Tempera, autore di celebri sigle e colonne sonore (Ufo Robot, Fantozzi, Kill Bill vol. 1) importante talent scout e storico tastierista di Francesco Guccini.

L’estensione vocale

Marco è un baritenore di quasi quattro ottave di estensione vocale, frutto di una innata ipertonicità delle corde vocali.

Avendo semplicemente approcciato, ma mai approfondito, studi da sopranista, Marco si è esibito da controtenore una sola volta, in una chiesa metodista di Cardiff, accompagnato dall’orchestra di musica barocca del maestro Clifford Bunford, cantando Lascia ch’io pianga di Handel.

TORNA IN CIMA ALLA PAGINA

  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • Tumblr
  • Yahoo! Buzz
  • RSS

Lascia un commento